Carrello

Per il progetto “Mamme al chiaro di Luna” Laura Ornaghi, Ostretica, Naturopata e consulente babywearing ci parla di Allattamento al seno

Molte mamme mi chiedono “ma in questo periodo posso allattare il mio bambino/a?” Assolutamente si…


Nelle prime poppate dell’allattamento il neonato non succhia il latte vero e proprio bensì il colostro, un liquido denso e vischioso povero di grassi e ricco di zuccheri, proteine, vitamina A e anticorpi.


Come spiega il dossier ‘Allattamento al seno: tra arte, scienza e natura’ del Ministero della Salute, è l’alimento perfetto per le prime ore e i primi giorni di vita del neonato, perché è molto digeribile ma ha un elevato potere nutrizionale, dunque aiuta a contenere il calo fisiologico.


Inoltre il suo potere lassativo aiuta il neonato a espellere le prime feci (il meconio) e l’eccesso di bilirubina, riducendo il rischio di ittero. Il suo ricco bagaglio di anticorpi, infine, aiuta a proteggere il piccolo dal rischio di infezioni.


Gli studi condotti finora non hanno dimostrato il passaggio del virus Covid-19 attraverso il latte, infatti anche l’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda il sostegno e l’inizio dell’allattamento al seno subito dopo la nascita del neonato.


Nel caso in cui tu e il tuo bambino siate separati bisogna continuare la stimolazione del seno attraverso la spremitura manuale o l’uso di un tiralatte: anche se siete divisi il tuo latte è indispensabile per il tuo piccolo/a.


Bisogna però usare tutte le precauzioni necessarie come il semplice lavaggio delle mani tutte le volte che il tuo bimbo vuole essere allattato e l’uso della mascherina.


Lo so, mamme, vi chiediamo un grande sforzo ma sono piccole precauzione, ormai adottate tutti i giorni, per la protezione di tutta la tua famiglia.

Testo a cura di
Laura Ornaghi
ostetrica, naturopata e consulente babywearing
@ostricalauretta su IG
mammealchiarodiluna@gmail.com


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0