Carrello


Quando ti avvicini al babywearing è importante avere chiaro quali siano le caratteristiche che deve avere un supporto per essere ergonomico.
Spesso vediamo in giro supporti sponsorizzati come supporti ergonomici ma che in realtà non lo sono! Ecco perchè è importante dare le corrette informazioni ai neo-genitori che si avvicinano al babywearing.

La posizione delle gambe
Partiamo dalla posizione delle gambine, che non devono essere mai a penzoloni ma devono essere sempre in posizione ad M cioè con il sederino più in basso rispetto alle ginocchia, evitando quindi che il peso si scarichi tutto sulla parte sacrale della schiena. Questa posizione aiuta a prevenire la displasia dell’anca.
Il tessuto del supporto deve sempre arrivare da incavo ad incavo opposto delle ginocchia senza bloccare il movimento della parte bassa della gamba.

La curvatura naturale della schiena
Per quanto riguarda la parte parte che avvolge la schiena, il supporto deve essere morbido, regolabile e non forzare la curvatura della schiena, permettendo quindi la naturale curvatura a C (nel primo anno i bimbi hanno la schiena non a S come gli adulti). Uno schienale rigido creerà dei punti di pressione sulla schiena del bimbo, cosa che potrebbe risultare molto scomoda per lui, ed inoltre non darà sufficiente supporto alla testa. È il supporto a doversi adattare al bimbo e non viceversa.

posizioni babywearing in base ai mesi

Il tessuto
Valuta sempre bene il tessuto, deve essere morbido ma non troppo leggero.

Sostegno del capo
È importante che fornisca un adeguato sostegno del capo e che le vie aeree siano sempre libere, proprio per evitare che il mento vada ad appoggiarsi al suo petto occludendo cosi la trachea. Un bimbo posizionato bene aderente a noi nella fascia piuttosto che in un marsupio ergonomico strutturato, potrà appoggiare il capo lateralmente sul nostro petto in modo da sostenergli la testa col nostro corpo.

Schiena

Ecco perchè il supporto indicato dalla nascita è la fascia. Il tessuto morbido delle fasce (trama diagonale) può essere ben regolato per sostenere schiena e collo.

Ergonomico per la diade mamma-bimbo
Un supporto per essere ergonomico, deve esserlo sia per il bimbo che per il portatore. E’ fondamentale che si adatti perfettamente al baricentro di chi porta e che il carico di peso aggiuntivo si distribuisca in modo fisiologico sul genitore, evitando quindi inarcamenti della schiena per controbilanciare il peso del bimbo.

E voi, che supporto avete scelto?
Vi ricordo che siamo sempre a disposizione per aiutarvi nella scelta del supporto giusto.
Nella video call (gratuita e senza impegno), valuteremo insieme quale potrebbe essere il supporto più adatto in base all’età del vostro bimbo e in base alle vostre esigenze!
http:// https://www.swanmamybabywearing.it/consulenze-on-line/

BUON PORTARE!
SARA MATARANGOLO
Consulente Babywearing, istruttrice danza gravidanza e babywearing con metodo Friends in Wrap.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0